Negli ultimi anni, nei negozi di pesca, stanno spuntando come funghi gli attrattori luminosi per il surfcasting e non solo. Ci sono diversi marchi che li producono, da Bone Bass a Bad Bass, da Akita a Trabucco e via dicendo. Ma sono veramente utili per la causa? Ti permettono di fare più catture nei momenti di difficoltà? O sono soltanto una chicca per attirare noi ingenui e speranzosi pescatori?

Attrattori Luminosi: Cosa sono?

Sono niente altro che dei pezzetti di silicone che reagiscono alla luce caricandosi di essa, per poi rilasciarla al buio. Se fatti bene, hanno la capacità di restare accessi nell’oscurità del mare anche per 10 minuti. Quelli scadenti a volte non restano accessi  nemmeno per un paio di minuti e ritengo che siano pressoché inutili. Di solito questi attrattori luminescenti non sono galleggianti come un pop-up e servono esclusivamente per attirare i pesci più curiosi. La sua applicazione nel complesso pescante lo vede inserirsi appena sopra l’esca. Consiglio vivamente di caricarli attraverso una lampadina UV ovvero a raggi ultra violetti, perché riesce ad infondere una carica maggiore e più duratura.

Attrattori Luminosi: Sono utili?

Bella domanda. Facendo le gare spesso ho tentato la sorte con questi attrattori multi color, e devo dire che a volte mi hanno risolto la situazione. Detto questo non potendo avere la controprova sul fatto che il pesce avrebbe abboccato lo stesso senza l’attrattore, ci si ritrova spesso in un punto morto.
Ho sperimentato però una pescata con due canne munite dello stesso complesso pescante, una con gli attrattori e l’altra no. Le mangiate sono state più o meno simili e non ho riscontrato quindi dei vantaggi evidenti. Allo stesso modo però in gara, quando non avevo più speranze e ho tentato la via degli attrattori, con una bella ombrina da 30 sono riuscito a prendermi il secondo di settore. E allora qual’è la verità?

In conclusione, credo che averne un pacchetto nel nostro cassettone sia cosa buona e giusta. Le vie della pesca sono infinite e più ne hai da percorrere e sperimentare e meglio è. A questo punto mi piacerebbe avere anche un tuo riscontro. Sei solito utilizzarli? Hanno portato dei risultati soddisfacenti?