Come pescare la spigola a surfcasting

I mesi che vanno da Novembre a Febbraio sono i momenti migliori per pescare la spigola a surfcasting. Il predatore si avvicina alle foci e alle scogliere per la riproduzione ed è proprio in questo periodo che bisogno intensificare le nostre battute di pesca.

In questa pagina cercherò di svelarvi tutti i segreti su come pescare la spigola. Parlerò di montature, esche, postazioni e piccoli accorgimenti che possono fare la differenza.

La spigola non è un pesce che ama cacciare nel fragore delle onde, non  ricerca i pesci in difficoltà in lungo e largo. La sua tattica di caccia è l’agguato. Di solito si nasconde tra gli scogli in attesa che qualche pesce ignaro passi a tiro. Se questa è la sua strategia, si può immaginare che il momento ideale per cattura la spigola a surfcastng, sia durante la scaduta, quando l’acqua e torbida e il predatore può mimitizzarsi con più semplicità.
Anche nella fase montante è possibile insidiare la spigola, ma bisogna individuare alcuni punti precisi dove lanciare l’esca. Evitare i punti di turbolenza e cercare i canaloni dove l’acqua è quiete. Quando il mare inizia ad essere eccessivamente mosso, la cosa migliore è dedicarsi alla pesca del sarago!  Ciò nonostante catturare la spigola asurfcasting non è una cosa molto semplice, quindi bisogna organizzare bene la nostra ricerca.

Per prima cosa avrai bisogno di attrezzatura pesante che sia in grado di affrontare senza difficoltà la potenza del mare e che sia capace di lanciare piombi da 125 grammi in su. Qui bisognerà munirsi di canne telescopiche o ripartite potenti e mulinelli 8000-10000 imbobinati con filo conico con diametro 0.26-0.57 a salire. La scelta del filo conico è dovuta dal fatto che a volte il mare mosso implica alghe, e uno nodino di troppo può compromettere la nostra pescata. Qualcuno potrebbe utilizzare anche uno 0.30 o 0.40 diretto, ma preferisco tenermi più basso anche perché un filo di diametro inferiore subisce meno il moto ondoso.

Ora mi sembra opportuna dedicare ampio spazio alle montature per la spigola. Cercando di capire qual complesso pescante è più funzionale per catturare il predatore.

Montature per la spigola

Lo short rovesciato è la montatura ideale per pescare la spigola a surfcasting. Ci permette di tenere sollevata la nostre esca del fondo, pescando così nella zona di passaggio della spigola. Eventualmente possiamo scegliere se inserire anche un pop-up sul terminale per pescare ancora più in superficie. Ora vediamo come costruire un short rovesciato.

Lunghezza  e diametro del trave: 130 cm da 0,50 a 0,70 mm.
Snodo (perlina girella perlina): 110 cm dal piombo.
Lunghezza e diametro del terminale: 90 cm di fluorocarbon dallo 0,28 mm in su.
Amo: dal 4 al 1/0.

Lo short rovesciato è una montatura per pescare la spigola a surfcasting

L’esche migliori sono quelle corpose come la sarda, striscioline di seppia o calamari, filetto di cefalo ma anche americano e bibi. Ovvio che un esca corposa è anche selettiva.

Detto ciò, posso concludere il mio articolo dicendo che il modo migliore per imparare a pescare la spigola a surfcasting è scendere in spiaggia e sperimentare. Cercare di capire il mare e individuare il punto giusto dove lanciare. Con la costanza e la determinazione i risultati arrivano sempre!

Entra a far parte della community di SurfcastingBlog


Author: Federico

Sono un appassionato di Surfcasting da oltre sei anni, pratico questo sport quasi ogni settimana e qui su SurfcastingBlog.com cerco di condividere le mie esperienze e le mie conoscenze.

condividi questo articolo su
  • Alessio

    Ciao Federico! Perché mi escludi l’arenicola, che sul litorale laziale è quella che funziona mediamente di più?
    Qualche spot specifico per la spigola dalle nostre parti? Io l’unica pescata lo scorso anno l’ho presa a Focene a spinning, sugli scogli.

    A presto!
    Ale

    • http://www.surfcastingblog.com/?fbconnect_action=myhome&userid=1 Federico

      Ciao Ale, so di aver omesso l’arenicola tra le varie esche, diciamo che se peschi un condizioni di mare mosso non sarà semplice farla rimanere sull’amo. In più credo che non sia un’esca così selettiva per la spigola di taglia, ciò non toglie che l’arenicola è e rimarrà sempre un’esca da portare sempre con se. Di hot spot ce ne sono diversi: Terracina, San Nicola, Marina di Montalto. Diciamo che i posti migliori sono vicino alle foci o vicino a qualche scogliera.

  • Pingback: payday loans brampton