Da quando pratico la pesca dalla spiaggia, ho sempre cercato di indirizzare le mie uscite sui i picchi di alta marea. Arrivavo in spiaggia qualche ora prima e le soddisfazioni erano spesso a tiro di canna.

Negli ultimi due anni però, a causa dei tempi ormai ridotti, mi sono adattato a pescare in qualsiasi situazione, non importava se c’era alta o bassa marea, tramontana o scirocco, l’importante era pescare qualche ora.
Con il passare delle uscite, mi sono reso conto che la tendenza delle catture tra la bassa e l’alta marea si è totalmente ribaltata rispetto alla mia esperienza. Forse è sempre stato così e non me ne sono mai accorto, fatto sta che ora cerco di ritagliarmi il tempo nei picchi di bassa marea.

A prova di questo, voglio confrontare due battute di pesca avvenute a Marina di Pescia Romana nel mese di Luglio. Le condizioni meteo erano pressoché le stesse, la differenza era solamente tra alta e la bassa marea. Beh devo dire che non c’è stato paragone.
Con il picco di bassa non sapeva a chi dare i resti. Ogni lancio una abboccata. Dopo due ore di pesca avevo il secchio pieno di mormore e il fiatone per tenere il loro ritmo. Una delle battute di pesca più divertente degli ultimi anni. Avrò fatto circa 12 mormore di buona taglia oltre a diversi rilasci, e tutte questo in un paio d’ore di pesca intensa.

20170705_014613
Con il picco di alta la situazione è stata notevolmente diversa. Le tocche sono state molto rare e ho chiuso la serata con solo due mormore anche se di taglia notevole. La postazione era esattamente la stessa della pescata precedente, l’unica differenza la marea.

Documentandomi anche con altri pescatori, ho notato che anche le loro battute migliori avevano un comune denominatore: la bassa marea.
Dalla tua esperienza, con quale marea preferisci pescare?