Benritrovati! Questo è il primo appuntamento del 2011! Oggi vi propongo un menù molto appetitoso: cozze ripiene, strozzapreti al sugo di polpo ed ombrina in salsa.

ANTIPASTO: cozze ripiene

1 kg di cozze, 200 gr di pomodori ciliegina, 200 gr di fior di latte.
Come al solito, per prima cosa dobbiamo pulire le cozze: raschiare per bene la parte esteriore eliminando la barbetta. Mettere i molluschi in una padella a fuoco vivo finchè non si aprono, successivamente separarle dal liquido e lasciarle freddare. Nel frattempo tagliare a piccoli pezzi i pomodori ciliegina ed il fior di latte che serviranno per il ripieno. Ora arriva la parte più noiosa, ma ne varrà la pena: riempire ogni cozza con una quantità di ripieno adatta alla grandezza della stessa ed avvolgere il guscio con del filo da cucina evitandone l’apertura. Finita questa operazione mettere tutte le cozze in un tegame da forno e lasciare per circa 20 minuti, per la cottura possiamo basarci osservando lo spago da cucina: quando si scurirà vuol dire che è pronto. Solitamente a me avanza sempre un po’ di pomodoro e sono solito fare una sorta di sughetto con il liquido delle cozze: mettere a soffrigere uno spicchio d’aglio un po’ d’olio, aggiungere i pomodiri ciliegina ed il liquido aggiustando di sale; far cuocere a fuoco vivo per qualche minuto, giusto il tempo di far stringere la salsa. Unire le cozze ripiene alla salsa e servire caldo.

PRIMO: strozzapreti al sugo di polpo

400 gr di strozzapreti, 1 polpo da circa 500 gr, 2 spicchi d’aglio, 1 gambo medio di sedano, 300 gr di passata di pomodoro, 1/2 bicchiere di vino; olio, sale e peperoncino a piacimento.
Per prima cosa puliamo il polpo: togliete il contenuto della sacca, togliere il dente centrale e gli occhi, strofinate per bene sotto acqua corrente per togliere la patina della parte esterna. Una volta pulito tagliarlo a pezzi non troppo piccoli ed aggiungerlo ad un soffritto di olio ed aglio che avrete preparato precedentemente. Quando il liquido rilasciato dal polpo si starà per asciugare aggiungere mezzo bicchiere di vino e lasciar sfumare a fuoco lento. Una volta che il vino sarà evaporato aggiungiamo un gambo medio di sedano tagliato a pezzetti e la passata di pomodoro; lasciamo cuocere a fuoco moderato per circa 20 minuti. Per la cottura della salsa possiamo basarci sulla grandezza del polpo: tanto più sono grandi i tentacoli tanto più sarà lunga la cottura. Una volta raggiunta la cottura giusta aggiungere gli strozzapreti, precedentemente lessati in abbondante acqua salata, alla salsa e spadellare in modo da mescolare per bene la pasta con il condimento.

SECONDO: ombrina in salsa

2 ombrine da 400 gr, 2 chiodi di garofano, 2 foglie d’alloro, succo di 1/2 limone, prezzemolo e pepe a piacimento; per la salsa: mollica di pane, 2 alici salate, aceto di vino, cetriolini, capperi, olive, succo di 1/2 limone, 150 gr maionese, prezzemolo e pepe a piacimento
Bagnate la mollica di pane in un pò d’aceto, strizzatela e passatela al setaccio assieme alle acciughe lavate e spinate. Amalgamate la cremina ottenuta assieme alla maionese. Unitevi un pò di cetriolini, di capperi e di olive tritati grossolanamente. Irrorate con del succo di limone. Questa sarà la nostra salsa d’accompagnamento. Ora puliamo le ombrine togliendo le squame esterne e pulendole delle interiora, successivamente ricaviamo dei filetti. Dopo aver accuratamente lavato i filetti, mettiamoli in una pentola coprendoli con dell’acqua fredda salata, fette di limone, i chiodi di garofano, le foglie d’alloro, il prezzemolo ed il pepe. Portiamo il tutto ad ebollizione lasciando cuocere per circa 20 minuti. Scoliamo il pesce e serviamolo, togliendo la pelle, con la salsa come accompagnamento.