Ciao Federico,
complimenti per l’ottimo servizio che offri,! E’ da poco che mi sono avvicinato al mondo del surfcasting e grazie alla tua passione per questa disciplina e del convidere le cose, ho imparato moltissimo e soprattutto ho trovato un “molo” da dove partire!

Vorrei chiederti alcune delucidazioni su quando e come usare i pop-up durante le battute di surfcasting! Da altre fonti ho sentito dire che:

  • si utilizzano in presenza di granchi per salvare il salvabile.
  • si utilizzano con il mare mosso per aumentare la mobilità  dell’esca
  • si utilizzano in funzione della preda da insediare, questo implicherebbe l’esistenza di abitudini ben precise nelle prede, ad esempio affermando che la spigola mangia sollevata dal fondo ecc…

Ora quello che mi chiedo è, quali di queste affermazioni sono vere e quali meno?
Grazie in anticipo.

Alessandro

Ciao Alessandro, ti ringrazio per i complimenti e sono contento che il mio blog ti sia stato utile per imparare tante cose. Le domande che mi hai posto sono molto pertinenti e sono dei dubbi che ho avuto anche io in passato e sono felice di poter mettere la mia esperienza a tua disposizione. Il pop-up o flotter come ben sai serve a sollevare l’esca dal fondo e le motivazione per arrivare a questa strategia sono diverse. Quindi è giusto chiedersi “quando utilizzare il pop-up?

Innanzitutto i granchi! Ahimè, non ci sono soluzioni per restare in pesca quando ci sono questi dannati crostacei che dilaniano le nostre esche, di conseguenza il pop-up è l’unica soluzione per restare in pesca. 

Difficilmente qualcuno si reca in spiaggia per pescare i pesci a galla come le leccie stella, le aguglie o i sugherelli in quanto non sono prede così ambite dai surfcasters. Ma quando ci si trova a pescare su un tappeto di granchi hai solo due soluzioni o togli le canne dall’acqua o metti i pop-up con la speranze che giri qualche pesciotto a galla, in attesa che i granchi lascino il posto ai pesci di fondo.

Con il mare mosso il pop-up può tornare utile per sollevare l’esca dal fondo e pescare a ridosso della schiuma alla ricerca di saraghi e spigole. Comunque non è detto che si è obbligati ad utilizzarli. Bisogno sempre differenziare la pesca. Caso mai puoi utilizzare due terminali di cui uno solo con il pop-up e vedere quale dei due è più efficace con quelle condizioni di mare mosso.

Per quanto riguarda la terza affermazione che mi hai riportato, posso solo dirti che ogni pesce ha le sue abitudini che però possono differenziarsi a seconda del tipo di mare. Se cerchi la spigola con il mare leggermente mosso non per forza devi utilizzare il pop-up, mentre se cerchi il pesce a galla l’unico modo che hai per pescarlo è sollevare l’esca dal fondo. Diciamo che il surfcasting è fatto di tante regole d’applicare in funzioni delle condizioni del mare e della preda che vuoi insidiare. Quindi ogni affermazioni che in un momento potrebbe essere giusta in un altro potrebbe essere meno funzionale. L’unico modo che hai per avere l’accortezza di capire a fondo certe cose è sperimentare. Utilizza sempre due canne con doppio terminale e cerca di capire dove il pesce sta pascolando… ma soprattutto indirizza la tua pescata su un pesce o più pesci specifici, le vie di mezzo nel surfcasting non portano a nulla. Forse ti ho confuso di più con questa mia risposta ma è ciò che credo! Spero di aver risposto alla tua domanda e resto a disposizioni per ogni eventuale chiarimento!