A pochi chilometri da Messina, quasi in prossimità dello stretto, sorge una piccola cittadina costiera: Roccalumera. Il fondale sabbioso, grana grossa mista a grana media, sprofonda molto rapidamente. Il primo gradino lo si può trovare a circa 10-15 metri dalla riva, dove l’acqua è alta circa un metro e mezzo. A questa distanza è possibile insidiare belle mormore soprattutto nel periodo estivo e autunnale.

Lanciando a 70 metri dalla riva ci troveremo a pescare ad una profondità di 25 metri. Le prede insidiabili sono delle più disparate: saraghi, spigole, fragolini, gronghi e soprattutto pagelli e pagelli bastardi. Utilizzare un’esca più corposa ci permette di fare un po’ di selezione delle prede. Roccalumera è senza dubbio una spiaggia ottima per  surfcasting.

 

[box type=”info”]

Attenzione!

Questo hot spot è stato scritto sulla base di informazioni raccolte da fonti web e stampa. Se hai avuto la possibilità di visitarlo, la tua opinione nei commenti è fondamentale.[/box]