Diversificare le metodologie e luoghi di pesca è spesso indispensabile per riuscire a catturare qualcosa. Spesso ci si incaponisce con un solo metodo di pesca o con un solo spot, magari si segue il suggerimento di qualcuno anche quando si è consapevoli che non ci sono le condizioni ideali per pescare.

Non esiste solo il surfcasting e non esistono solo le spiagge. Quando l’estate arriva, il mare si placa e si riscalda. Di conseguenza l’ attività dei pesci tende a fermarsi gradualmente perché preferiscono stabilizzarsi lontano dalla costa, casomai rifugiati presso qualche scogliera sommersa o su qualche banco di posidonia. Perché accade questo? Semplice, il fondale non si smuove più, se non durante i flussi più elevati di marea. Si dovrà aspettare l’arrivo di qualche possente mareggiata invernale, che ribaltando totalmente il fondo, genererà nuovi canaloni e nuove buche che riporteranno la vita nel sotto costa, ma fino a quel momento, con molta probabilità ci si troverà difronte spiagge pressoché “sterili”.

Quando le condizioni meteo-marine non sono favorevoli per un certo tipo di pesca, è inutile andare. Per evitare cappotti  è fondamentale cambiare tecnica. Io sono convinto che non è vero che il pesce non c’è più. Non è vero che fino a 5 anni fa si pescava e ora non c’è rimasto più niente! E’ un’idea che spesso raccontiamo a noi stessi per giustificare l’ennesimo uscita a vuoto. Se si cerca il pesce dove per natura in quel dato momento non è presente, chiaramente non lo pescheremo. Il colpo di fortuna può capitare ma nel 90% dei casi si tornerà a casa stanchi e insoddisfatti.

Rapportare la pesca alla realtà, mi ha spesso aiutato a trovare delle soluzioni. Immagina di uscire con un amico per  conoscere delle ragazze in una serata piovosa e fredda. Stai pur certo che se ti recherai in una piazza o in un luogo all’aperto, avrai pochissime possibilità di incontrarne qualcuna. Se invece andassi in un locale chiuso, è facile che le tue probabilità di “innescare” una nuova conoscenza saranno nettamente maggiori!
A questo punto sei riuscito a trovare il posto giusto ma se userai sempre lo stesso tipo di approccio per conoscere una ragazza, come sarà il risultato? Non tutte le persone sono uguali. Quindi diversificare le strategie è la soluzione migliore. Bisogna sempre osservare e capire, prima di partire in quarta!

Da questa riflessione nasce la necessità di conoscere più metodologie e più luoghi per pescare. Proprio per questo, partirà un nuovo progetto che amplierà il nostro raggio d’azione. Si parlerà delle tecniche alternative al nostro amato surfcasting, sto parlando di rock fishing, pesca bolognese e spinning.

Lo spirito con cui verrà redatta questa rubrica, sarà lo stesso che ha portato al successo di Surfcasting Blog, ovvero la condivisione. Nella pesca non esistono leggi ma punti di vista. Si cercherà di portare la nostra esperienza al tuo servizio sperando di poter incrementare le tue catture. Come sempre, siamo aperti ai suggerimenti e alle tue opinioni. Noi non siamo la legge e come tu puoi imparare da noi, noi possiamo imparare da te.