Troppo spesso, quando sono al mare, osservo la spiaggia e mi trovo dinnanzi agli occhi degli scenari da rabbrividire. Scatole di vermi, spezzoni di fili aggrovigliati, buste di plastica, bottiglie… tutto abbandonato sulla spiaggia! Con molta rabbia, prendo un sacchetto e raccolgo quello che posso e mi chiedo come sia possibile che un pescatore che ami il mare, possa comportarsi così!
Cosa gli costa pulire la postazione di pesca? Nulla, perché ci voglio pochi minuti! La cosa assurda è che poi per 4 stronzi (scusate il linguaggio colorito) irrispettosi, alla fine veniamo etichettati anche noi, rispettosi pescatori, così!
Forse non si rendono conto del danno che fanno, poi però si lamentano che il mare è inquinato e non prendono i pesci. Io gli auguro di non prendere nemmeno più una tracina per il resto della vita!

Sinceramente ho difficoltà a scrivere senza insultare queste ignobili persone, proprio per questo ho creato un breve video, dove le immagini parlano da sé. Se anche tu credi che rispettare il mare sia un obbligo e non una facoltà, condividi questo video sulla tua bacheca di Facebook e fallo girare il più possibile. Portiamo avanti questo messaggio sperando che qualcuno si ragguagli e ritorni sulla retta via, se anche non riuscissimo in questo intento, almeno ci distingueremo da questi esseri insulsi.
Cosa ne pensi delle condizioni in cui vengo lasciate le nostre spiagge? Lascia un tuo pensiero nei commenti di quest’articolo.