Domenica 13 Novembre si è svolto uno spettacolare corso di lancio tecnico con Michele Nardi in quel di Marina di San Nicola, in provincia di Roma.

E’ difficile raccontarvi un’ esperienza come questa attraverso delle semplici parole. L’emozione di imparare la tecnica di lancio, tassello così fondamentale del surfcasting, ti riempie di sogni e nuove aspettative e ti fa sentire finalmente completo. Saper lanciare è cosa necessaria, specialmente quando la mangianza del pesce si trova oltre i 100 metri dalla riva, distanza che senza un side o un ground non puoi proprio raggiungere.  

Il raduno era fissato alle ore 8:45, dopo le varie presentazioni tra i corsisti, me e Michele Nardi e dopo la consegna dei vari omaggi Trabucco (ditale, ami e adesivi) e del cappellino di lana di SurfcastingBlog (fantastico direi), ci siamo recati tutti sulla spiaggia pronti per iniziare il corso.

Tanti appassionati di surfcasting sono pronti per iniziare il corso di lancio tecnico

Michele dopo una piccola introduzione ha iniziato subito a spiegare il side, un lancio molto potente che se fatto bene ti permettere di raggiungere anche i 150 metri di distanza. La spiegazione minuziosa e dettagliata del nostro istruttore ci ha permesso di capire tutti i segreti di questa tecnica. Abbiamo iniziato a provare il movimento del side con le nostre canne e mulinelli, ma senza piombo ovviamente. Michele ha seguito ognuno di noi cercando di farci entrare in testa il movimento giusto.

Michele Nardi spiega al corso di lancio tecnico per surfcasting

Dopo una mezzora di esercizio, finalmente abbiamo montato i piombi e abbiamo iniziato tutti a lanciare. I risultati si sono visti quasi da subito e vedere quel piombo filare così lontano ti faceva sentire incredulo. L’esercizio è continuato per un paio di ore e mentre Michele dedicava del tempo ad ognuno di noi, la tecnica si affinava e il piombo si spingeva sempre più lontano.

Scambi di opinioni durante il corso di lancio con michele Nardi

Dopo la pausa pranzo, Michele ha introdotto il lancio ground, un lancio tecnico potentissimo che ti permette di raggiungere anche i 200 metri di distanza senza molta difficoltà. Michele ci ha dato una dimostrazione pratica di un suo lancio e devo dire che sono rimasto stupefatto dall’eleganza della sua prestazione e della distanza raggiunta dal piombo.

Il ground è un movimento rotatorio della canna molto particolare e ci vuole molto esercizio per apprenderlo bene. Sono stato il primo a sperimentarlo e mi sono subito reso conto della straordinarietà di questo lancio, dato che senza imprimere alcuna potenza sono riuscito a lanciare il piombo già abbastanza lontano.

I corsisti fanno pratica con il lancio side surfcasting

Il corso è letteralmente volato e mi sono sentito molto felice sia dei miei risultati che di quelli raggiunti degli altri corsisti ai quali brillavano gli occhi dalla soddisfazione.

I corsisti scambiano commenti su i lanci che si usano nel surfcasting

E’ giunto il momento dei ringraziamenti… Il primo grazie va a tutti i ragazzi che hanno partecipato e per il loro impegno e per la loro voglia di imparare. Mi hanno trasmesso veramente tanto e sono convinto di avere trovato qualche amico di pesca in più! Un grazie speciale invece va a Michele Nardi che è stato veramente meraviglioso, sia per la competenza che per la disponibilità. La passione che mette per il suo lavoro mi ha stupito e credo che sia veramente un’esempio da seguire sia come surfcaster che come persona.

Michele Nardi parla del ground, lancio da surfcasting

Ora mi resta solo che augurare a tutti i corsisti di migliorare la propria tecnica attraverso il costante esercizio e vi lascio con la promessa che al più presto organizzeremo un altro corso insieme a Michele dove ci dedicheremo solo al ground. Buon lancio a tutti!