Nonostante siamo nella prima settimana di giugno, le perturbazioni continuano a rendere instabile il tempo non facilitando la pesca della spiaggia. A mio parere tutta questa variabilità non favorisce le accostate di mormore, serra e soprattutto delle orate.

Nelle ultime uscite sulle coste dell’alto Lazio e della bassa Toscana, ho collezionato diversi cappotti e parlando del più e del meno con altri pescatori, hanno confermato che di pesce ne sta girando veramente poco.
Credo che questa situazione persisterà finché il tempo non si stabilizzerà del tutto, sperando che l‘alta pressione porti con se le tipiche prede di stagione.

Questa settimana sono molto indeciso se tentare la sorte o meno, rischiare un altro cappotto solo per la foga di pescare non mi sembra cosa buona e giusta, di conseguenza aspetterò l’evoluzione del tempo prima di decidere cosa fare.
La voglia di fare un bel carniere sicuramente è tanta, specialmente prendere il primo pesce serra della stagione, difatti credo che la mia prossima uscita sarà in quel di Capalbio, dove serra e orate convivono senza troppe difficoltà.