Bellissima pescata per il nostro carissimo amico Daniele Ancillotti che in quel di Terracina ha sbancato il banco con un tris di regine tutte di ottima taglia. La spigola senza dubbio è il pesci più ambito per i veri appassionati di surfcasting e sono convinto, che una notte così il nostro Daniele non la dimenticherà tanto facilmente.

La spiaggia scelta per la battuta di surfcasting è Terracina e devo dire che è un ottimo spot per insidiare la spigola. Daniele ci racconta di un mare di scaduta di scirocco, un momento perfetto per tentare la sorte. Ha individuato un punto molto interessante per presentare il suo short rovesciato, ovvero un canalone sui 40 metri dove un frangente lasciava la propria scia di schiuma, un classico punto che accenderebbe la curiosità di qualunque surfcaster.

Una mezz’ora di fuoco e nel secchio si è trovato tre meravigliose spigole, catturate sia con il koreano che con l’americano “sgallato” con il pop-up.

Una pescata meravigliosa! Complimenti al nostro amico Daniele!

IMG-20170208-WA0002

Queste pescate non capitano tutti i giorni e ti assicura che non è solo questione di fortuna, o meglio non solo di quella. Bisogna capire il mare e posizionarsi al posto giusto nel momento giusto. 
Le spigole non mangiano a tutte le ore, anzi solitamente l’arco di tempo delle abboccate sono molto poco ampi. Di solito sempre a cavallo della marea. Quindi perdere quel momento, potrebbe voler dire, tornare a casa con il secchio vuoto.

Il nostra caro amico Daniele, sa il fatto suo. Ha saputo non solo individuare la zona di pesca ma ha saputo presentare anche l’esca nel modo corretto. Anche questo fa parte della bravura di un pescatore, soprattutto quando si ha a che fare un con pesce diffidente come la spigola. 

surfcasting alla spigola

surfcasting alla spigola

IMG-20170208-WA0003

Continua a seguirci sulla nostra pagina di Facebook