Oggi ci scrive Antonio da Ortona e ci chiede consiglio su che tipo di calamento utilizzare per la pesca dei pesci a galla. A mio parere non c’è una strategia specifica in tal caso, bisogna sperimentare sul posto stesso dato che potrebbe andare bene un terminale piuttosto che un altro. Diciamo che se c’è molta frenesia alimentare, cioè che ha ogni lancio vedi una tocca, puoi utilizzare un bracciolo corto di circa 60 cm.  In caso in cui la frenesia non ci sia, farlo lungo una metro ti permette di rendere l’esca più naturale possibile. In caso di tocche zero puoi provare ad allungarlo fino ai due metri, che oltre ad essere ottimo per le aguglie, ti permette di pescare in una zona ancora più superficiale. Ovviamente flotter o pop-up sono obbligatori per questo tipo di pesca. Il diametro del bracciolo può variare dallo 0,14 fino ad uno 0,20 al massimo, per gli ami ti consiglio di optare per dei Crystal dal 14 al 10 in funzione del tipo di innesco. Spero di aver risposto alla tua domanda. Continua a scriverci!