Ciao, mi chiamo Gabriele e prima di tutto volevo fare i complimenti per il blog.
Da piccolo andavo da solo a pescare nei fiumi e nei laghi dove vivevo, ma adesso dopo decenni senza toccare canna, volevo imparare a pescare al mare, da spiaggia visto che non ho una barca.
Volevo sapere  prima di tutto l’attrezzatura base per iniziare senza spendere cifre enormi.
Ovvero vorrei sapere esattamente le caratteristiche dei singoli componenti da ricercare quando andrò in un negozio a comprarli.
Seconda cosa, visto che pescherò su un fondo sabbioso,  a limite tra una scogliera ed una galetta, ma pur sempre sabbiosa, volevo sapere su quale pesce concentrare,  momentaneamente,  i mie sforzi da principiante e di conseguenza cosa comprare!

Ciao Gabriele,

tanto per iniziare ti ringrazio per i complimenti e sono ben lieto di rispondere alla tue domande e di aiutarti su come scegliere l’attrezzatura per il surfcasting.

Dal mese di Maggio in poi, come ben saprai il mare tenderà a mantenere uno status calmo, dato che la stagione delle perturbazioni ha lasciato spazio alla primavera. Proprio per questo, ti consiglio di iniziare con un’ attrezzatura leggera adatta proprio a questo tipo di pesca. Gli acquisti che ti suggerisco sono i seguenti: canna da legering con grammatura 40-80 g, con un mulinello 4000-4500 a bobina fissa (con un centinaio di euro te la dovresti cavare); per raggiungere distanza più ampie, puoi comprare una canna da surfcasting con grammatura max 150 g, con un mulinello 8000/10000, anche qui con massimo 150 euro te la dovresti cavare. Se vuoi acquistarne una sola, puoi optare per una via di mezzo, ovvero una canna da 80-120g con un mulinello 6000/8000.

Per esempio, io inizia 6 anni fa con una telescopica della lineaeffe da legering da 100 g, con un mulinello Mitchell 4000 e pagai il tutto un centinaio di euro. Metti in conto che il surf è una tipologia di pesca tanto costosa quando affascinante. Di fatti oltre agli attrezzi base, dovrai acquistare almeno 300 metri di monofilo dello 0,20 per ogni mulinello, schok leader conico (fatti spiegare dal rivenditore come fare il nodo di congiunzione tra lo schock e il monofilo), 100 metri di terminale fluorocarbon di diversi diametri (0,18 – 0,22 – 0,25). Oltre a questo dovrai prendere minuterie come ami con occhiello del 4 – 6 – 8, oltre a girelle, girelle con moschettoni e piombi di diverse grammature 50 – 75 – 100 – 125 (ovviamente in base alla potenza di lancio della canna che hai acquistato). Nella sezione enciclopedia puoi trovare diverse montature da sperimentare, ognuna adatta a diverse situazioni, soffermati in particolare su long arm e pater noster ma non senza dare uno sguardo alle altre. Ti ho spaventato? 😀 Dai diciamo che se compri una canna e un mulinello solamente con tutta l’attrezzatura, tra cui un picchetto dove appoggiare la canna quando sei in spiaggia, con 150€ dovresti cavartela. Se poi in futuro questa tipologia di pesca ti appassionerà, come è accaduto a me, ti comprerai canne e mulinelli di livello superiore.

Nella tua seconda domanda mi chiedevi a che tipo di pesce dedicarsi in questo periodo. E’ ovvio che il surf non è una pesca facile, di conseguenza mentirei se ti dicessi che sin da subito farai un bel secchio di pesce, anche se la fortuna del principiante può sempre fare bei regali. Sappi che ciò che fa realmente la differenza in questo sport, è la conoscenza del mare e l’esperienza acquisita da innumerevoli cappotti. Questo è il periodo dell’orata e l’hot spot che mi hai descritto è ideale per pescare lo sparide. Se vuoi più informazioni su come pescare l’orata, puoi leggere l’articolo a lei dedicato. Anche le ombrine ad inizio primavera sia avvicinano in massa alle coste, ma non in tutte, quindi non sapendo dove vai a pescare, non posso darti la certezza della loro presenza. Anche mormore e i vari pesci a galla come i sugherelli, le aguglie e le occhiate saranno a tiro di canna e se sei fortunato qualche bella spigola potrò restare ingannata da un bel boccone di americano.

Se hai qualche amico o conoscente che ama il surfcasting, ti consiglio vivamente di fare qualche uscita insieme a lui, così ti potrà dare diversi suggerimenti che ti faciliteranno di molto il percorso. Spero di essere stato esaustivo e se gradisci qualche chiarimento puoi commentare direttamente l’articolo.

Ora mi rivolgo a chi ha già un po’ di esperienza in più, tu cosa suggeriresti tu al nostro amico? Concordi con me o opteresti per qualche altra soluzione?