Vai al contenuto

Surfcasting/Paf: Come evitare garbugli tra il terminale e il trave

“Un consiglio, potresti dirmi come evitare garbugli tra il terminale e il trave, sia nella montatura long arm che nello short rovesciato?”

Ringrazio Mirco per averci contattato e sono ben lieto di rispondere ad una delle domande più comuni tra i neofiti. Questa è una classica problematica che con alcune accortezze possiamo risolvere. Ci soffermeremo sui 4 punti da cui, secondo me, può derivare il problema: snodo, lancio, terminale, granchio.

Snodo

Partiamo dallo snodo (perlina girella perlina, se incollato; stop, perlina, girella, perlina, stop, se usiamo quelli mobili), dato che potrebbe essere uno dei motivi per cui il terminale si ingarbuglia sulla trave. Per farla breve, la girellina deve avere pochissimo spazio per muoversi tra uno stop e l’altro, più lo spazio si riduce e meglio è. Con lo snodo movibile, è semplicissimo mentre con lo snodo incollato bisogna lavorare di fino durante la fase di incollatura. Diciamo che la girella deve avere al massimo 5 mm di gioco sul filo. Se poi ne ha 10 non succede nulla, però 5 sono meglio.

Lancio

Anche la fase di lancio potrebbe creare dei problemi con il terminale e questo accade quando non si stende bene il drop. Cos’è il drop? E’ quella porzione di filo che va dal cimino della canna fino al piombo. Il concetto è questo, quando siamo in posizione di lancio, il drop deve essere ben disteso alle nostre spalle, questo evita garbugli e ci fa lanciare un pochino più lontano.

Terminale

A volte, il problema potrebbe derivare dalla scelta del terminale che, se non calibrato al mare che dobbiamo affrontare, si rischiano impicci di vario genere. Se il mare è calmo, un terminale dello 0.18 lungo 150 cm, sicuramente non ci darà problemi, ma se ci fosse già un po’ di corrente laterale, potrebbe essere un diametro troppo piccolo. A questo punto, o accorci il terminale oppure scegli un diametro più grande se vuoi mantenere quella lunghezza. Più il mare è mosso, più i terminali si irrobustiscono e diventano più corti.

Granchi

Se le precedenti condizioni vengono esaudite, spesso il motivo del garbuglio, soprattutto con fili fini, è il nostro amato amico granchio. Spesso è proprio lui che crea questi garbugli mentre banchetta con la nostra esca. Oppure, si creano anche quando, recuperando un terminale privo di verme,  non avendo alcun peso che  tiene il filo in tensione durante il recupero, questi tende a aggrovigliarsi, soprattutto sul gradino di risacca.

Spero di aver risposto alla tua domande e sopratutto di avere risolto il tuo problema. 🙂

 

7 commenti su “Surfcasting/Paf: Come evitare garbugli tra il terminale e il trave”

  1. Pingback: payday loans calgary

  2. Pingback: direct guaranteed payday loan direct lender

  3. Bonjour Funkyman,je n’ai jamais dit que ma ddauare faisait 6 kg, en fait j’en sait rien du tout, je n’ai pas de peson et relache syste9matiquement mes poissons (gros ou pas) du plus j’ai fait un pacte avec les poissons, jamais de photo, et elles me le rendent bien .je t’ai juste poser une question et merci de m’avoir re9pondu .il faut avouer qu’on apercoit e0 peine le poisson dans la video..en tous cas bravo pour cette belle ddauare quant e0 toi Seb, administrateur ou pas, cela ne t’autorise pas e0 faire des proce9s d’intention et extrapoler mes propos .tu a l’air d’avoir une dent contre les marseillais je me trompe non? ..en tous cas, bravo quand meame pour ton site..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares
Share This